Sintassi, commenti e tipi di valori/dato in JavaScript

In questo video vedremo gli aspetti fondamentali della sintassi di JavaScript.
Vedremo che keywords si devono usare per creare una funzione o una variabile e in cosa consiste un blocco di codice, parleremo anche delle parentesi tonde e graffe. Faremo, poi, un accenno alle regole da seguire per dare un nome alle variabili e alle funzioni, e come evitare di usare le parole riservate (protected/reserved keywords).
Poi vedremo come scrivere i commenti, come scriverli su una o più linee, essi sono essenziali durante tutte le fasi dello sviluppo del codice e sono poi molto utili per lasciare brevi descrizioni a futuri utilizzatori del nostro codice.
Infine, farò un'introduzione ai tipi di dato che possono essere salvati in una variabile: dati primitivi e oggetti, e farò anche una breve panoramica sugli operatori.
Variabili, tipi di dato e operatori verranno trattati in maniera approfondita nei prossimi video.

Trascrizione: (click per espandere)
salve a tutti in questo video parlerò
della sintassi di javascript la sintassi
di javascript è composta da diversi tipi
di istruzioni detti anche statement per
esempio possiamo trovare commenti
commenti su una sola linea si si possono
scrivere con questi due slash posso
avere anche commenti su più linee però
quando devo mettere un commento su più
linee faccio uno slash e un asterisco e
poi lo devo chiudere con un asterisco di
uno slash può anche capitare che in
alcuni codici si trovi un commento che
inizia con slash e doppio asterisco come
in questo esempio qui normalmente questa
sintassi è dedicata la doxygen è che è
una maniera per creare documentazione
per per il codice in maniera automatica
ma voi non interessa sapete solo che è
un'altra maniera di usare i commenti poi
posso trovare delle variabili variabili
come questa qui var questa variabile
chiamata var è usata fino al ecma
script 5 dall'ECMAScript 6 si sono
stati introdotti altri due tipi di
variabili in lettere const ma ne
parleremo più avanti
poi c'è il nome della variabile nome
della variabile può iniziare con un
underscore puoi iniziare con un
segno del dollaro può iniziare con una
lettera non può iniziare con un con un
numero infatti vedete subito che ad un
si lamenta i numeri posti se li dentro
la nome della variabile posso metterli
alla fine della variabile ma non
all'inizio poi se notate anche il nome
della variabile segue una sintassi un po
particolare comincia con una lettera
minuscola poi alla seconda parola
inizia la lettera maiuscola la terza
parola c'è la lettera maiuscola
questo tipo di sintassi si chiama camel
case ed è usato molto nel tra i
programmatori java script altri tipi di
linguaggio usano diversi tipi di
sintassi o meglio di prassi per scrivere
i nomi delle variabili ma javascript
bene o male usa sempre questo camelcase
case oltretutto si tende a dare un nome
a una variabile un nome descrittivo
qualcosa che dice cosa contiene quella
variabile mentre per il nome della
funzione si tende a dare un nome di
un'azione cosa fa quella funzione per
esempio se una funzione che scrive
qualcosa sulla pagina web
poi si può chiamare la funzione scrivi
scrivi sulla pagina qualcosa comunque
che ha a che fare con un azione e
anche il per la funzione si segue un
pattern camelcase la variabile e lo
potete immaginare come una scatola in
cui e mettete dentro un valore in questo
caso io sto mettendo dentro un valore
che è costituito da un espressione è
un'espressione che in questo caso è
un'espressione tra i due numeri 5 più 10
però posso metterci dentro stringhe
posso metterci dentro oggetti possono
metterci dentro funzioni comunque
vedremo tutto più avanti
e la fine dello statement alla fine
dell'istruzione finisce con un semi-colon
inglese oppure punto e virgola
diciamo che i punti e virgola non sono
obbligatori in javascript infatti
se io lo cancello atom non si lamenta
però potrebbe dare problemi tra perché
javascript potrebbe non capire bene
quando finisce una riga di codice quando
inizia l'altra riga di codice quindi è
sempre meglio mettere
il punto e virgola in maniera da essere
sicuri che javascript e capisce dove
finisce l'istruzione dove inizia la
successiva altrimenti poi potrebbero
sorgere degli errori e difficili da
trovare
cos'altro e per i nomi delle variabili e
membri di funzioni bisogna possiamo usare qualsiasi tipo di
nome però non possiamo usare keyword ci
sono delle parole specifiche nel
linguaggio javascript che è meglio
evitare è meglio evitare o non si
possono proprio usare per dare nome a
funzioni e costanti vi metterò il link in
descrizione comunque qui tirando fuori
una pagina che vedete tutte le parole
riservate in javascript del momento in
descrizione altrimenti possono
esserci conflitti all'interno del codice
javascript
cos'altro sempre della sintassi di
javascript fa parte gli operatori ad
esempio qui e sto usando il l'operatore
più e nel segno dell'addizione in questo
caso tra i numeri vuol dire somma i due
valori un altro operatore è questo segno
qui che il segno dell'uguale però quando
è scritto così non vuol dire uguale ma
vuol dire assegna in questo caso sto
segnando cinque più 10 quindi 15 a
questa variabile sto in immagazzinando
il valore 15 dentro alla variabile ma ne
parleremo più avanti anche degli
operatori
cos'altro blocchi di istruzione possiamo
trovare come avete visto nel video
precedenti per esempio quando io
dichiaro una funzione
una funzione nome qualunque scrivi
potete vedere che la apro delle
parentesi graffe e dentro ci metto
codice javascript
questo tutto il codice che va tra una
parentesi graffe dall altra parentesi
graffa è detto blocco di
codice o blocco di istruzioni
ne riparleremo più avanti questo è il
solo di un assaggio giusto per farvi
capire poi cosa si può parlare si può
dire della sintassi javascript prevede
due fondamentali tipi di dato i dato
primitivi e i dati che sono oggetti da
di primitivi possono essere stringhe
quindi caratteri alfanumerici
oppure possono essere numeri oppure
possono essere valori booleani come vero
falso in inglese true o false e ma li
vedremo tutti più avanti nel dettaglio
poi c'è un altro valore primitivo
introdotto dall'ECMAScript 6 che si
chiama simbolo non ne parleremo perché è
un valore un po' astratto e poi non è
ancora molto usato e non è
ancora bene
implementato dai vari browser quindi non
ne parleremo
e poi ci sono i valori oggetto
praticamente tutto quello che non sono
dati i primitivi javascript sono oggetti
quindi avremo oggetti puri oggetti che
sono array oggetti che sono funzioni
ne riparleremo più avanti comunque
vedrete tutto questo ultima cosa e
javascript al linguaggio case sensitive
cosa vuol dire vuol dire che quando
scrivete una variabile come questa e poi
ne scrivete una molto simile che però
magari cambia solo una lettera invece di
avere la s minuscola c'è la s maiuscola
per javascript sono due variabili
completamente diverse quindi dovete
quando scrivete un nome per una
variabile oppure una funzione e
ricordatevi sempre di mettere le
maiuscole minuscole al posto giusto
altrimenti cominciate avere errori e non
capite da dove arrivano con questo è
tutto
ci sentiamo al prossimo video buona
giornata
File del video: 

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
Per tutelare la vostra privacy suggerisco l'uso di un nickname o lasciare anonimo...
CAPTCHA
Questa domanda è per testare se sei una persona e non un software che genera spam
7 + 11 =
Risolvi la semplice domanda di matematica e inserisci il risultato. Es. se e' 1 + 3 inserisci 4.